Navigation

Swatch abbandona Baselworld

Swatch non sarà più fra gli espositori di Baselworld (foto simbolica d'archivio). KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 luglio 2018 - 21:03
(Keystone-SDA)

Baselworld, la più grande fiera al mondo del settore orologiero, registra un'altra defezione: Swatch non sarà più fra gli espositori a partire dalla prossima edizione.

Lo ha annunciato Nick Hayek, presidente della direzione del gruppo, in un'intervista alla NZZ am Sonntag.

"Le esposizioni tradizionali non sono utili per Swatch", ha aggiunto. Il gruppo è stato presente per anni alla fiera con tutti i suoi 18 marchi, presentando dai modelli in plastica a quelli di lusso di Breguet e Omega.

Negli ultimi anni anche Hermès, Ulysse Nardin e Girard-Perregaux hanno abbandonato la fiera basilese a profitto del Salone internazionale dell'alta orologeria di Ginevra. Lo scorso anno Baselworld ha ridotto della metà il numero degli espositori, passati da 1300 a 650, abbassato gli affitti del 10% e accorciato la durata della manifestazione da otto a sei giorni.

Secondo la NNZ am Sonntag la partenza di Swatch mette a rischio il futuro della società che gestisce il salone, la MCH, che appartiene ai cantoni Basilea Città e Campagna e Zurigo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?