Stop ai jihadisti svizzeri

La Confederazione vuole fermare l'ondata di combattenti che raggiungono le zone di guerra

Berna è decisa a combattere il fenomeno sempre più preoccupante dei combattenti jihadisti che partono dalla Svizzera per le zone di guerra mediorientali. Nel primo rapporto della task force federale non si delineano però misure innovative, ma solo una maggiore prevenzione, grazie al dialogo con la comunità musulmana.

Parole chiave