Navigation

Spiraglio di pace per l'Ucraina

Concrete speranze di pace per l'est dell'Ucraina dopo la maratona negoziale di 16 ore fra Putin, Poroshenko, Merkel e Hollande.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 febbraio 2015 - 21:16

Il vertice di Minsk ha sortito un accordo per mettere fine al conflitto che da nove mesi divampa nelle regioni separatiste e filorusse dell'Ucraina. Giovedì mattina i partecipanti al summit hanno comunicato i punti principali di questa intesa, che prevede l'introduzione di un cessate il fuoco a partire dal 15 febbraio.

Nei colloqui è stato raggiunto anche un accordo per attuare la legge sullo status speciale per l'Ucraina sud-orientale approvata in precedenza.

E quanto raggiunto coi negoziati a Minsk, è in gran parte merito dell'inedita coppia diplomatica franco-tedesca e in particolare della cancelliera Angela Merkel, che in pochi giorni ha girato mezzo globo per scongiurare il deteriorarsi del conflitto ucraino.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?