Navigation

Vittoria solo a metà dei separatisti in Catalogna

La coalizione Junts Pel Sì ha vinto le elezioni catalane di questa fine settimana, senza tuttavia ottenere la maggioranza assoluta dei seggi in Parlamento. Per lanciare il processo di secessione dovrà stringere una delicata alleanza anche con i radicali di sinistra del Cup. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2015 - 16:30
Aarau, swissinfo.ch e RSI (TG del 28.9.2015)

La coalizione indipendentista guidata dal centrista Artur Mas ha conquistato 62 seggi su 135 con il 39,6% dei voti, mentre la Candidatura d'Unitat Popular (Cup), pure favorevole alla secessione,  ha strappato 10 seggi con l'8,2% delle preferenze. Insieme le due formazioni restano sotto il 50% dei voti (47,8%), ma dispongono di una maggioranza assoluta di 72 seggi in Parlamento. 

Il partito antisistema moderato anti-indipendenza Ciudadanos, di Albert Rivera, si è piazzato in seconda posizione con 25 seggi e il 17,9% dei voti, davanti ai socialisti del Psc (16 e 12,8%), la lista di Podemos (11 e 8,9%) e il Partido Popular del premier spagnolo Mariano Rajoy (11 e 8,4%). 

Trasformate dal presidente uscente Artur Mas in un plebiscito sull'indipendenza, le elezioni catalane hanno fatto registrare un record storico di affluenza, con il 77%. L'aumento della partecipazione al voto è stato del 9% rispetto alle elezioni del 2012.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.