Navigation

Shoigu, l'offensiva rallenta per evitare vittime civili

Il ministro della difesa russo Sergei Shoigu (foto d'archivio) KEYSTONE/AP Rusian Defense Ministry Press Service sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 agosto 2022 - 15:16
(Keystone-SDA)

L'offensiva russa in Ucraina è stata rallentata apposta per ridurre al minimo le vittime civili.

Lo ha detto il ministro della difesa Sergei Shoigu in un incontro con i colleghi degli Stati membri dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO), secondo quanto riporta l'agenzia Tass. "Stiamo rispettando rigorosamente le norme del diritto umanitario nel corso dell'operazione speciale.

I nostri attacchi sono sferrati da armi a guida di precisione su elementi dell'infrastruttura militare delle forze armate ucraine, come posti di comando, aeroporti, depositi, fortificazioni o impianti di difesa. Viene fatto di tutto per evitare vittime civili. Ovviamente, questo sta rallentando il ritmo della nostra offensiva, ma lo stiamo facendo apposta", ha detto Shoigu.

Al contrario, ha aggiunto, "le forze ucraine ricorrono a tattiche da terra bruciata, calpestano le norme internazionali e si comportano come terroristi", perché "stanno usando edifici residenziali, scuole, ospedali e asili come postazioni di tiro, vi schierano carri armati e artiglieria e stanno usando la popolazione come scudi umani".

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?