Navigation

Chiasso, sventato furto milionario: 12 arresti

Lo stabile blu in via Milano, nel quale la banda intendeva mettere a segno il 'colpo'. RSI-SWI

Un furto ai caveau di una ditta di trasporto valori è stato sventato lunedì notte a Chiasso. Dodici persone sono state arrestate tra il Ticino e la Lombardia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2018 - 20:30
tvsvizzera.it/ri con RSI (News e Quotidiano del 26.02.2018)

Il colpo -indicanoLink esterno Polizia cantonale e comunale, Ministero pubblico e Guardie di confine- era stato pianificato da malviventi provenienti dal sud Italia e specializzata in furti con scasso.

Gli arrestati in Ticino sono cinque, tutti cittadini italiani di età compresa tra i 28 e i 53 anni.

Sgominata la 'Banda del buco'

L'operazione, coordinata con le forze dell'ordine d'oltreconfine, ha permesso di fermare anche sette complici, cinque ad Abbiategrasso e due a Como.

Fondamentali le informazioni fornite dalle forze di polizia di Cerignola, in Puglia, regione d'origine della banda, detta "del buco" poiché specializzata in furti con questa tecnica.

Contenuto esterno

Sono stati sequestrati tre veicoli, risultati rubati, e non si esclude che l'inchiesta porti ad ulteriori fermi o sequestri.

Quasi un déja vu

L'obiettivo dei malviventi erano i caveau della Loomis, una ditta di logistica che tratta valori.

Nella stessa azienda, che all'epoca aveva un altro nome, si era consumata una rapina con sequestro del direttore nel 1999.

Contenuto esterno


Secondo quanto riferito di primo mattino dai portali Ticinonline e Ticinonews, almeno quattro pattuglie sono state impegnate nella caccia all'uomo nella cittadina di frontiera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.