Navigation

Adesso... pasta!

Contenuto esterno

Viaggio nel mondo del primo italiano più amato dagli Svizzeri, tra marketing, moda, pubblicità strabilianti, e prezzi che possono variare tantissimo!  

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2018 - 16:00

“Un piatto di pasta è un piatto di pasta, mica dobbiamo scrivere un trattato di filosofia!”. Già, perché mai bisognerebbe discutere… di pasta?! Sappiamo già tutto! Eppure provate a sollevare l’argomento e state a guardare: sulla pasta tutti hanno qualcosa da dire! 

Chi mangia gli spaghetti tagliandoli nel piatto, chi butta la pasta in pentola quando ancora l’acqua è fredda, "che tanto vien buona uguale". Chi si dà alla pasta integrale e chi invece la rifugge come la peste perché “sa di cartone”. Chi mangia solo pasta fatta in casa e chi compra chili di pasta a prezzi stracciati senza nemmeno guardare la confezione. Insomma, ad ogni consumatore la sua pasta, verrebbe da dire.

E allora… Patti chiari mette le mani in pasta e vi svela tutto, ma proprio tutto, su questo alimento che sembra banale, ma banale non è. E poi, ciliegina sulla torta, pardon… sulla pasta, una prova di cottura senza precedenti, in un vero e proprio tempio della cucina italiana! 

Dalla giusta cottura, al famigerato glutine che tutti rifuggono come la peste. Dalla polemica sull’origine del grano duro della pasta “Made in Italy”, alla trasparenza in etichetta, fino alla riscoperta dei cosiddetti “grani antichi”, che tanto antichi non sono. 

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.