Navigation

Arrestati Giovanni Cuzari e capo Ispettorato fiscale Ticino

Uno scandalo di sospetti riciclaggio e corruzione scuote il MotoGP e il Ticino: protagonisti sono il Ceo del team Forward Racing e altre 4 società, Giovanni Cuzari, e il capo dell'Ispettorato fiscale del Cantone del sud della Svizzera, sospettati rispettivamente di corruzione e riciclaggio, il primo, e di favoreggiamento, abuso d’autorità e corruzione passiva, il secondo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2015 - 08:54
swissinfo.ch e tvsvizzera.it (Il Quotidiano del 15.07.2015)

Il noto imprenditore italiano e l'alto funzionario elvetico sono stati arrestati il 13 luglio su ordine del Ministero pubblico del Cantone Ticino. Secondo le prime informazioni, le indagini riguardano due società in particolare, la Forward Racing (squadra che gareggia in MotoGP e Moto2) e la Media Action (agenzia pubblicitaria della scuderia). Cuzari avrebbe corrotto il capo dell'Ispettorato fiscale per ottenere una tassazione più favorevole sulle sue società.

Contenuto esterno

Per bocca del suo presidente Norman Gobbi, il governo cantonale ticinese precisa che si tratta di un caso isolato. L'esecutivo deciderà i provvedimenti nei confronti del funzionario una volta conclusa l'inchiesta.

Contenuto esterno


Il percorso di Giovanni Cuzari nel moto mondiale.

Contenuto esterno





Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.