La televisione svizzera per l’Italia

Verso un divieto di vendita in Svizzera delle sigarette elettroniche monouso

persona fuma sigaretta elettron
Le sigarette elettroniche monouso hanno registrato un boom negli ultimi anni. Keystone

Le cosiddette "puff-bar" vanno vietate nella Confederazione. Lo chiede il Consiglio nazionale che mercoledì ha approvato una mozione in tal senso.

L’atto parlamentareCollegamento esterno presentato dal deputato vallesano dei Verdi Christophe Clivaz chiede di modificare la legge federale sui prodotti del tabacco e le sigarette elettroniche per vietare la vendita dei prodotti monouso. Il divieto non riguarderebbe quindi quelle ricaricabili.

Nel suo intervento il vallesano ha esibito una di queste “puff bar”, ricordando come questa sigaretta elettronica non ricaricabile e monouso sia un prodotto colorato e attrattivo con i suoi aromi zuccherati al sapore di frutta. I produttori, praticamente tutti cinesi, si rivolgono quindi direttamente ai giovani. Gli ambienti della prevenzione del tabagismo, ma anche gli insegnanti, sono molto preoccupati per queste “bombe di nicotina”, ha aggiunto Clivaz.

Queste sigarette, giunte sul mercato svizzero nel 2020, sono inoltre un grosso problema dal punto di vista ecologico poiché finiscono perlopiù nella pattumiera, quando non nell’ambiente, nonostante contengano componenti plastiche, elettroniche e chimiche. Nel 2022 si stima a 10 milioni il numero di “puff bar” importate in Svizzera, e la tendenza è all’aumento, ha spiegato Clivaz.

+ Le sigarette elettroniche saranno tassate

Quasi un giovane su dieci ne fa uso

Nel suo intervento, la consigliera federale Elisabeth Baume-Schneider ha detto che il Governo è cosciente del problema dato dalle “puff bar”. L’8% dei giovani tra 15 e 19 anni ne fa uso almeno una volta al mese. Questi prodotti creano rapidamente una dipendenza e contengono sostanze cancerogene. Qualcosa però si muove: la legge federale sui prodotti del tabacco e sulle sigarette elettroniche, la cui entrata in vigore è prevista per il prossimo autunno, vieta la vendita di questi prodotti ai minorenni, ha ricordato la “ministra” della sanità. Sono anche previste restrizioni per la pubblicità.

Altri sviluppi

In merito ai problemi ambientali, Baume-Schneider ha sottolineato come il Governo teoricamente dispone già di una base legale per vietare i prodotti monouso. Nel caso specifico occorrerebbe tuttavia esaminare la compatibilità di un simile provvedimento con gli impegni internazionali assunti dalla Svizzera. Insomma, viste le questioni ancora aperte, per la consigliera federale la mozione è prematura.

Al voto, come accennato, il plenum non l’ha però seguita e ha dato seguito alla mozione con con 122 voti contro 63 e 4 astenuti. L’oggetto passa ora all’esame del Consiglio degli Stati.

Attualità

Soccorritori a bordo del fiume dove sono scomparsi i due bus.

Altri sviluppi

Due bus travolti da una frana in Nepal, 66 persone disperse

Questo contenuto è stato pubblicato al Due autobus su cui viaggiavano 24 e 42 persone sono improvvisamente stati travolti da una frana e sono precipitati in un fiume. L’incidente è avvenuto venerdì a Simaltal, a circa 120 chilometri a ovest della capitale del Nepal, Kathmandu.

Di più Due bus travolti da una frana in Nepal, 66 persone disperse
L'impalcatura crollata.

Altri sviluppi

Crolla un’impalcatura a Prilly vicino a Losanna, morte tre persone

Questo contenuto è stato pubblicato al Due persone sono morte venerdì mattina nel crollo di un'impalcatura a Prilly, ad ovest di Losanna. Quattro persone sono rimaste gravemente ferite e altre cinque hanno riportato lesioni minori.

Di più Crolla un’impalcatura a Prilly vicino a Losanna, morte tre persone
Una vettura della polizia di San Gallo.

Altri sviluppi

Un uomo ferisce con un machete cinque persone a San Gallo

Questo contenuto è stato pubblicato al Un uomo di 34 anni ha ferito ieri sera con un machete cinque persone, alcune delle quali gravemente, all'interno e all'esterno di un condominio di San Gallo.

Di più Un uomo ferisce con un machete cinque persone a San Gallo
Il learning center del politecnico federale di Losanna.

Altri sviluppi

Le rette dei politecnici federali triplicheranno per gli stranieri

Questo contenuto è stato pubblicato al Per gli studenti stranieri frequentare i politecnici di Losanna e Zurigo sarà decisamente più caro. Il Consiglio dei Politecnici federali (PF) in accordo con il Parlamento vuole triplicare le tasse di iscrizione.

Di più Le rette dei politecnici federali triplicheranno per gli stranieri
Giorgio Armani.

Altri sviluppi

I novant’anni dello stilista Giorgio Armani

Questo contenuto è stato pubblicato al Nato a a Piacenza nel 1934, Armani è a capo di un gruppo fieramente indipendente, simbolo del made in Italy. Lo stilista italiano è ancora deciso a rimanere alla guida del gruppo, sebbene il momento di lasciare le redini si avvicina sempre di più.

Di più I novant’anni dello stilista Giorgio Armani
Case distrutte in Val Bavona.

Altri sviluppi

Danni per maltempo stimati fino a 200 milioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Il maltempo che da metà giugno a inizio luglio si è abbattuto sulla Svizzera, in particolare sul Ticino e il Vallese, ha causato danni assicurati per un totale di 160-200 milioni di franchi.

Di più Danni per maltempo stimati fino a 200 milioni
Tutti gli invitati al vertice della Nato davanti alla Casa Bianca per la foto di rito.

Altri sviluppi

Dalla Nato 40 miliardi di euro in aiuti militari all’Ucraina

Questo contenuto è stato pubblicato al I Paesi della Nato si sono impegnati a dare all'Ucraina almeno 40 miliardi di euro in aiuti militari "entro il prossimo anno" per sostenerla nella guerra contro la Russia.

Di più Dalla Nato 40 miliardi di euro in aiuti militari all’Ucraina
Il ponte distrutto dal maltempo vicino a Cevio in Vallemaggia.

Altri sviluppi

La strategia per meglio allertare la popolazione passa dal telefonino

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha presentato la sua nuova strategia per informare meglio la popolazione in caso di pericolo. Oltre ai tradizionali allarmi diffusi via app, radio o tramite sirene, in futuro verrà introdotto un nuovo sistema di allerta.

Di più La strategia per meglio allertare la popolazione passa dal telefonino

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR