Navigation

Svizzera, le aziende iniziano ad emigrare

Il gruppo zurighese Sonova, leader mondiale di protesi e apparecchi uditivi, ha deciso di delocalizzare una parte delle sue attività in Cina e in Gran Bretagna

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2015 - 21:02

Le difficoltà generate dal franco forte lasciano il segno anche sul primo produttore mondiale di protesi e apparecchi uditivi.

Il gruppo zurighese Sonòva ha infatti deciso di delocalizzare una parte delle sue attività in Cina e in Gran Bretagna, con conseguente perdita di 100 posti di lavoro in Svizzera.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?