Navigation

Profughi, 50'000 posti disponibili in poche ore

Per il ministro Maurer però i rifugi della Protezione civile costituiscono una soluzione temporanea

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2015 - 21:44

I rifugi della Protezione civile in Svizzera possono accogliere fino a 50'000 profughi. A dirlo è il ministro della Difesa Ueli Maurer a Worb, nel Canton Berna, secondo cui le strutture attrezzate nel paese dispongono di 150'000 posti, un terzo dei quali attivabili in poche ore. Si tratterebbe comunque di uno scenario di breve periodo, che si potrebbe delineare in caso di un'ondata improvvisa di rifugiati.

Lo sforzo principale sarebbe appannaggio della Protezione Civile può contare su 73'000 militi mentre l'esercito, non disponendo immediatamente di analoghe risorse, non potrebbe intervenire efficacemente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.