Pil: +0,7% nel secondo trimestre L'economia svizzera cresce con vigore

Interno di una manifattura; si intravvedono dei contenitori, un altoforno e due operai

Il merito dell'incremento è, in particolare, dell'industria manifatturiera

RSI-SWI

Nel secondo trimestre del 2018, il Prodotto interno lordo (Pil) svizzero è aumentato dello 0,7% rispetto ai primi tre mesi dell'anno. Lo ha reso noto giovedì la Segreteria di Stato dell'economia SECO.

L'andamento risulta superiore alla media per cinque trimestri consecutivi, si legge nel comunicatoLink esterno. Mentre il Pil del primo trimestre è stato rivisto in crescita dell'1%, contro lo 0,6% annunciato in precedenza.

È dunque da più di un anno che l'espansione dell'economia svizzera prosegue a ritmo sostenuto. Valori così elevati per diversi trimestri consecutivi non si registravano dal 2014, sottolinea la SECO.

Bene manifatture ed export

Lo 0,7% del secondo trimestre corrisponde a un +3,4% su base annua e "la Svizzera ha fatto nuovamente registrare una crescita più robusta della zona Euro", rilevano gli esperti.

Il merito di tale incremento è in particolare dell'industria manifatturiera, che vive una notevole fase di crescita dalla primavera del 2017.

I consumi delle famiglie registrano per contro una performance debole, con una progressione da un trimestre all'altro dello 0,3%.

Le esportazioni hanno vissuto una netta accelerazione: +2,6%, a fronte dello 0,6% del trimestre precedente.

Parole chiave