Mercato del lavoro La disoccupazione cala in marzo al 3,4%

Funzionaria mostra a un uomo dei moduli da riempire a uno sportello, non si vedono i volti

Tra gli ultracinquantenni il tasso è del 3,4%, esattamente come quello complessivo.

© Keystone / Christian Beutler

Benché rimanga elevata in confronto allo scorso anno, la disoccupazione in Svizzera è diminuita in marzo. Rispetto a febbraio, il numero di senza lavoro iscritti agli Uffici regionali di collocamento (URC) è calato di 9'985 unità e il tasso di disoccupazione è sceso di 0,2 punti attestandosi al 3,4%. Su base annua, l'incremento è di 0,5 punti percentuali.

È quanto indicano i dati pubblicati venerdì dalla Segreteria di Stato dell'economia (SECO), che per i cantoni di lingua italiana al confine sud indica una flessione anche su base annua. In Ticino, il tasso di disoccupazione è del 3,5% (-0,5 punti rispetto a febbraio e -0,1 punti in confronto a marzo 2020) e nei Grigioni all'1,8% (-0,2 e -0,2 punti).

A fine marzo, in Svizzera, i disoccupati iscritti agli Uffici erano 157'968. Rispetto a dodici mesi fa si contano 22'344 persone in più in coda agli sportelli (+16,5%). Nel complesso, sempre in marzo, gli individui in cerca di impiego registrati erano 253'939, ossia 5'796 in meno in confronto a febbraio ma 40'042 in più (+18,7%) rispetto a marzo 2020.

I dati pubblicati dalla SECO rivelano un andamento simile nel numero di disoccupati giovani e ultra-cinquantenni.

Cresce, intanto, il numero di posti vacanti segnalati agli Uffici di collocamento, che raggiunge le 45'182 unità (+6'504); 32'009 di essi sottostavano all'obbligo di annuncio ai sensi della cosiddetta preferenza indigena light nelle assunzioni scaturita dall'iniziativa popolare 'Contro l'immigrazione di massa'.

La SECO fornisce infine i dati sul lavoro ridotto (cassa integrazione) relativi a gennaio 2021. Le ore di lavoro perse, 28'948'168, registrano una crescita del 55,5% rispetto a dicembre 2020. Il numero di persone toccate dalla misura sfiora 400'000 (+36%) e quello di aziende si avvicina a 13'000 (+37%).

Nel gennaio 2020, le cifre erano dell'ordine di un centesimo di quelle attuali.

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (09.04.2021) 

Parole chiave