Manifestazione Berna, centinaia in piazza contro il Wef

Diverse centinaia di persone si sono riunite sabato pomeriggio a Berna per partecipare a una manifestazione non autorizzata contro il Forum economico mondiale (Wef) di Davos che prenderà il via martedì nella località grigionese.


La dimostrazione è stata indetta dai circoli autonomi di sinistra, contrari al capitalismo e sul piede di guerra contro le classi dirigenti. "L'avidità infinita di profitti e di potere, che confluirà nei prossimi giorni al Forum di Davos, non ha limiti", si legge sul volantino che invitava a partecipare alla manifestazione. I dirigenti riuniti a Davos sono interessati solo ad aumentare il loro capitale. "Lasciate che provino la nostra rabbia", scrivono gli autonomi.

Castello di carte in fiamme

Un castello di carte, dato alle fiamme.

Keystone

Il corteo si è poi diretto verso il centro città. Il Municipio non aveva autorizzato la manifestazione, ma come spesso in questi casi l'ha tollerata, limitandosi a interrompere alcune linee e a schierare parecchi pompieri e parecchi agenti di polizia.

Negli ultimi anni queste manifestazioni anti-WEF sono rimaste per lo più pacifiche, a parte l'esplosione di alcuni petardi e pareti imbrattate da graffiti. In passato vi sono tuttavia stati episodi più violenti.

Sinistra e oppositori della globalizzazione si riuniranno nel corso della settimana a Davos per partecipare a una manifestazione autorizzata dalle autorità della località grigionese.

Parole chiave