Navigation

Lavori di manutenzione, nuovo regole per il nuovo anno

Novità dal primo gennaio per chi ha in programma lavori di manutenzione e miglioria alla propria casa. Se i lavori fossero eseguiti da una ditta estera, si potranno dedurre le spese dalle imposte solo e soltanto presentando una prova dell'avvenuto pagamento.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 dicembre 2014 - 20:04

Non saranno più deducibili dalle tasse le prestazioni pagate in contanti. Insomma, quei lavori che "se non le serve la fattura posso farle un pò di sconto". Si cerca così di limitare quell'esplosione della manodopera estera in Ticino registrata nell'arco del 2014, i cosiddetti pagamenti "in nero" e di conseguenza la battaglia al ribasso dei prezzi, storicamente a svantaggio degli artigiani ticinesi.

Se tra i buoni propositi per l'anno nuovo ci sono i lavori di miglioria di casa vostra, attenzione: dal primo gennaio si potranno dedurre solo le spese documentate da un bonifico bancario. Almeno nel caso in cui i lavori siano svolti da ditte con sede all'estero. Una misura, senza troppi giri di parole, voluta per combattere il fenomeno dei padroncini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.