Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Ginevra, Festival dei diritti umani a suon di tatuaggi

L'idea del fotografo olandese Sander Van Bussel, creatore di Human Rights Tattoo

L'idea di farsi tatuare sul corpo una lettera della dichiarazione universale dei diritti umani ha molto di simbolico. Ed è piaciuta a decine di persone che l'hanno messa in atto proprio questo fine settimana al Festival dei diritti umani di Ginevra.

Per ogni persona, una lettera tatuata soltanto. La dichiarazione è composta da 6773 lettere e per scriverla tutta, quindi, servono 6773 persone.

Il fotografo olandese Sander Van Bussel, creatore di Human Rights Tattoo, dice "Sono un artista e cercavo un progetto artistico che potesse rendere il mondo un posto migliore. Non ho i mezzi che possono avere un medico o un avvocato, ma penso che la mia idea possa collegare tutti gli esseri umani allo stesso livello".

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box