Navigation

Ex Jugoslavia, polemiche per l'arresto a Ginevra di Oric

Berna ha dato seguito a un mandato di cattura serbo per l'ex comandante bosniaco assolto dal Tribunale penale internazionale dell'Aja

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 giugno 2015 - 15:51

Fa discutere l'arresto avvenuto a Ginevra dell'ex comandante delle forze armate bosniaco-musulmane Naser Oric. La Svizzera ha infatti dato seguito a un mandato di cattura serbo nonostante Oric, giunto nella Confederazione per partecipare alle commemorazioni per il massacro di Srebrenica del luglio 1995, sia stato assolto nel 2008 dal Tribunale penale per i crimini commessi nell'ex Jugoslavia. Le autorità serbe hanno ora 18 giorni per chiedere l'estradizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.