Navigation

Conti bancari in Svizzera: in difficoltà gli espatriati

A causa dei contenziosi fiscali tra le banche elvetiche e diversi Stati, gli svizzeri all'estero faticano ad aprire o mantenere un conto nel Paese d'origine

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2014 - 22:20

Sono le banche il principale grattacapo degli svizzeri all'estero, riuniti per il loro congresso annuale. Gli istituti temono che i conti degli espatriati possano essere considerati da Stati terzi come un tentativo di evasione fiscale da parte dei cittadini elvetici. Questi ultimi ribadiscono che si tratta di conti dichiarati e si sentono trattati ingiustamente.

Gli espatriati svizzeri hanno inoltre chiesto di poter partecipare alla democrazia elvetica attraverso il voto elettronico.

Dal congresso di Baden, il servizio di Brigitte Latella.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.