Navigation

Alptransit, l'Italia pagherà caro i ritardi

Un'analisi porta alla luce i costi derivati dal ritardo nella realizzazione del corridoio europeo Genova-Rotterdam

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 maggio 2016 - 20:45

Barriera nord di Milano: uno scenario congestionato che nelle intenzioni dell'Unione Europea dovrebbe presto mutare, ridistribuendo il traffico pesante dal Nord Europa verso i porti della Liguria. La lentezza di Roma nella realizzazione del corridoio multimodale Italia-Svizzera fa supporre ben altro. A pagarne le conseguenze saranno gli italiani stessi, secondo quanto stimato dai ricercatori del Certet della Bocconi: un miliardo e duecento milioni di Euro per ogni anno di ritardo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.