Navigation

Yanukovich, beni congelati e inchiesta per riciclaggio

Berna blocca i suoi beni mentre la procura ginevrina avvia un'indagine su una società del figlio

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2014 - 22:45

Berna ha congelato il patrimonio di Viktor Yanukovich e del suo entourage proprio mentre la Procura di Ginevra ha avviato un'inchiesta penale per riciclaggio di denaro che coinvolge il presidente ucraino deposto e in particolare suo figlio Alexsander, titolare della società finita sotto la lente degli inquirenti.

La misura sui beni depositati nelle banche elvetiche è stata presa, spiega una nota del Consiglio federale, d'intesa con altre piazze finanziarie come l'Austria e il Liechtenstein per "evitare ogni rischio di appropriazione indebita dei beni dello Stato ucraino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.