Navigation

UE-Turchia, bozza d'intesa sull'emergenza migranti

Aiuti economici del valore di 3 miliardi di euro da parte dell'Europa

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 ottobre 2015 - 13:01

Una bozza d'intesa sui migranti è stata raggiunta nella notte scorsa tra l'Unione Europea e la Turchia, paese giudicato un partner essenziale per affrontare questa emergenza.

Il piano d'azione dovrebbe permettere di limitare i flussi migratori verso l'Europa in cambio di aiuti finanziari ed altre facilitazioni nei confronti di Ankara. Questo piano d'azione può essere riassunto in tre grandi elementi: una migliore gestione della frontiera turca con i paesi dell'Unione, un migliore sostegno ai siriani accolti da Ankara e la possibilità di restituire alla Turchia tutti coloro che non hanno diritto a restare in Europa.

In cambio, l'Europa potrebbe contribuire con 3 miliardi di euro alla gestione dei campi profughi in Turchia e facilitare la concessione di visti d'entrata ai cittadini turchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.