Navigation

Turchia, si dimette Davutoglu

Per il premier attriti troppo forti col presidente Erdogan. A rischio l'accordo sui migranti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2016 - 20:22

Ahmet Davutoglu ha lasciato il suo incarico. Sarebbero stati troppo forti gli attriti tra il primo ministro turco e il presidente Erdogan.

L'opposizione parla di colpo di stato mentre l'Unione europea spera -a questo punto- in un successore altrettanto moderato che possa consolidare l'accordo sui rifugiati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.