Navigation

Terrorismo, l'omaggio di Parigi alle vittime del 2015

Imponenti misure di sicurezza e i timori di nuovi attentati frenano la partecipazione in Place de la République

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 gennaio 2016 - 21:29

Solo poche centinaia di persone hanno assistito oggi alle celebrazioni per le vittime degli attentati terroristici dell'anno scorso, quelli perpetrati alla redazione di Charlie Hebdo e quelli del 13 novembre a Parigi. Ma il timore di nuove azioni e le capillari misure di sicurezza hanno ridotto il numero di partecipanti convenuti a Place de la République.

A differenza dell'imponente manifestazione di un anno fa "Je suis Charlie" solo relativamente pochi parigini hanno assistito agli interventi del presidente François Hollande e della sindaca Anne Hidalgo e all'inaugurazione di una targa commemorativa. La tensione era palpabile così come la convinzione che la Francia (ma non solo) non sia ancora uscita dall'incubo del terrorismo di matrice islamica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.