Navigation

Terrorismo, "i leader islamici facciano di più

Vertice a Washington voluto da Obama per coordinare la lotta all'estremismo musulmano

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 febbraio 2015 - 21:52

Si è aperto oggi a Washington il vertice di tre giorni voluto dagli Stati Uniti dopo gli attacchi di Parigi e al quale partecipano i rappresentati di 60 Paesi. Lo scopo è quello di definire strategie condivise per contrastare l'avanzata dell'estremismo islamico. Nel suo discorso di apertura il presidente Barack Obama ha affermato che l'Occidente non è in guerra contro l'Islam, ma ha chiesto alle comunità musulmane e ai suoi leader di schierarsi contro i terroristi. Che vanno combattuti non solo con le armi ma anche con un'offensiva che argini il proselitismo e la propaganda indirizzata verso i giovani e le persone permeabili alle false ideologie dei cattivi maestri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.