Navigation

Merkel in Africa per "offrire opportunità"

Angela Merkel, ricevuta da Macky Sall al palazzo presidenziale di Dakar con un regalo. Keystone

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha intrapreso mercoledì un breve viaggio in Africa, continente del quale la Germania intende sostenere lo sviluppo per ridurre il flusso migratorio e rafforzare la lotta contro la minaccia jihadista.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2018 - 21:15
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 30.08.2018)

La visita è iniziata in Senegal. Merkel è giunta a Dakar con un gruppo di capi di grandi aziende tedesche, che hanno l'obiettivo di investire nel Paese.

Il presidente senegalese Macky Sall, dopo un incontro privato con la delegazione, ha commentato un primo progetto: portare energia solare a 300 villaggi grazie a finanziamenti tedeschi.

"Se riusciremo a portare acqua, elettricità, strade e migliori condizioni di vita", ha detto, "la gente non lascerà il Paese. Quindi la vera risposta è che l’Africa deve trovare soluzioni e che è nell’interesse dell’Europa accompagnarci in questo processo".

Opportunità e non miraggi

Sall ha promesso il suo sostegno nella lotta alla migrazione illegale. I giovani africani vanno dissuasi dall'avventurarsi verso il Mediterraneo perché troppi perdono la vita e per smantellare la rete di trafficanti.

Per convincerli "dobbiamo mostrare di voler offrire delle opportunità future", ha riconosciuto Angela Merkel, che ha aperto anche a una migrazione legale, di giovani che vogliano venire in Europa per studiare e poi riportare in patria nuove competenze.

Contenuto esterno


Le prossime tappe del viaggio di Angela Merkel sono Ghana e Nigeria. Berlino, oltre a ridurre il flusso migratorio, intende rafforzare la lotta contro il fondamentalismo islamico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.