Navigation

Musulmani inglesi: "Trump, vieni a conoscerci"

Un gesto di distensione e riconciliazione che i musulmani di Londra, invitando il repubblicano nella capitale britannica, hanno voluto rivolgere al futuro presidente USA

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 novembre 2016 - 20:22

Malgrado le perplessità legate alla sua elezione a presidente degli Stati Uniti, Donald Trump è stato invitato a Londra dai rappresentanti di una delle più importanti moschee britanniche.

In realtà si tratta di un duplice invito: non solo a visitare quelle aree della capitale britannica che in passato lo stesso Trump aveva definito come zone privilegiate del radicalismo islamico, ma più in generale a riconsiderare la sua visione dell'Islam e dei suoi fedeli.

Non accennano a fermarsi le proteste contro l'elezione di Donald Trump.

Da Los Angeles fino a New York migliaia di persone sono nuovamente scese per le strade perché non intendono riconoscere il nuovo presidente. E in serata ha preso avvio a Manhattan quella che potrebbe essere la manifestazione piu imponente di tutte e che dovrebbe culminare proprio sotto la casa del presidente eletto, la Trump tower. E tutto questo nonostante Trump abbia decisamente smorzato i toni rispetto alla campagna elettorale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.