Navigation

Mano per mano, vicini alle vittime dell'amianto

Lutto cittadino a Casale Monferrato, dopo la prescrizione per Schmidheiny decisa dalla Cassazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2014 - 19:12

È una stretta di mano simbolica ma con un significato molto forte, quella che in questa mattina di lutto cittadino a Casale Monferrato ha portato sostegno e vicinanza alle tante vittime dell'amianto, dopo la prescrizione per Stephan Schmidheiny decisa ieri dalla Cassazione di Roma.

Una decisione che lascia nella cittadinanza un senso di profondo sgomento e lontananza dalla giustizia. Lontananza che si cerca di riempire con una stretta di mano, con un cordone umano capeggiato dal sindaco della città Titti Palazzetti che sfila per il centro storico di Casale.

Luca Perillo/alaNEWS

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.