Navigation

Israele, misure di sicurezza straordinarie

Così Benyamin Netanyahu risponde all'ondata di attacchi nel paese. Solo ieri tra Gerusalemme e Tel Aviv ci sono registrati 4 morti e almeno 20 feriti da parte israeliana

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2015 - 12:45

Pugno duro di Benyamin Netanyahu dopo l'ondata di violenze degli scorsi giorni. Il premier israeliano ha ordinato la chiusura dei quartieri arabi di Gerusalemme e ha introdotto misure di sicurezza straordinarie.

La polizia potrà imporre la chiusura di parti della città in caso di incitamento alla violenza. Ai palestinesi accusati di terrorismo saranno revocati i diritti di residenza e confiscate le proprietà. Inoltre sarà schierato l'esercito in alcune città.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.