Navigation

G20, Renzi dice la sua dall'Australia

Si è aperto oggi a Brisbane, in Australia, il vertice del G20. Quelle appena trascorse sono state ore di colloqui formali ed informali anche per il Premier Matteo Renzi

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2014 - 15:35

Hanno scelto Brisbane, in Australia, per il G20.

I grandi della terra condividono un'idea di fondo: l'austerità non basta, servono investimenti e riforme. E' questo il tweet postato da Matteo Renzi che ha sottolineato che tutti sono d'accordo sulla necessità di un cambio di passo.

Il Premier ha pure esortato l'europa a cambiare gioco e puntare di più su crescita e occupazione.

Anche dal Presidente Americano Barack Obama arriva un invito: quello di agire per stimolare la domanda e creare posti di lavoro. Obama ha anche dichiarato che non ci si può attendere che gli Stati Uniti portino l'economia mondiale sulle loro spalle.

Quelle appena trascorse a Brisbane sono state ore di colloqui formali ed informali per il Premier Matteo Renzi che ha avuto un lungo incontro bilaterale con il Presedente russo Putin con il quale ha affrontato i temi relativi alla situazione in Ucraina, in Libia e in Siria. Renzi ha avuto anche un breve colloquio informale con Obama e uno scambio di opinioni con il Premier indiano Narendra Modi. L'Italia, ha detto il Presidente del consiglio, farà tutto ciò che necessario per in Marò, ma bisogna evitare le polemiche con l'India.

Sugli obiettivi del G20 non tutti sono d'accordo e la città australiana è teatro di diverse proteste.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.