Navigation

Croazia, vittoria dei conservatori

È il risultato delle elezioni legislative anticipate: l'HDZ di Andrej Plenkovic ha ottenuto 61 su 151 seggi

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2016 - 12:55

Sono stati i conservatori di Andrej Plenkovic ad imporsi alle elezioni legislative in Croazia. L'Unione democratica croata (Hdz), guidata dall'eurodeputato, è infatti risultato il primo partito del paese, ottenendo 61 dei 151 deputati che compongono il parlamento monocamerale di Zagabria. Un buon risultato che non permette però di ottenere la maggioranza assoluta. Sarà dunque necessario ricorrere ancora una volta a un Governo di coalizione, come l'ultimo durato solamente 6 mesi.

I socialdemocratici di Zoran Milanovic si sono fermati a 54 mandati, nonostante i sondaggi lo dessero leggermente in vantaggio. Parlando nella notte di domenica, l'ex premier, che è stato alla guida del Governo dal 2011 al 2015, non ha ancora riconosciuto la sconfitta, ma facendo riferimento alla "necessità di stabilità", si è detto aperto all'ipotesi di una grande coalizione con i conservatori. Al terzo posto si riconferma il giovane partito Most, di forte tendenza populista, i cui 12 deputati saranno determinanti per la futura maggioranza.

All'indomani del voto il quadro politico è dunque frammentato e spetta ora alla destra il compito di ricomporlo: Plenkovic ha promesso consultazioni brevi e un Governo stabile che continui le riforme economiche che stanno alla base della ripresa del paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.