Navigation

Boschi risponde a Bindi: "ministre belle? Per noi parlano i fatti"

La risposta, senza polemica, alla Festa dell'unità di Torino

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 settembre 2014 - 15:11

Non si è scomposta, la ministra delle riforme maria Elena Boschi quando in conferenza stampa le hanno chiesto delle parole della presidente dell'antimafia Rosi Bindi, e soprattutto non è caduta nel tranello della provicazione per approssimazione.

Venerdì la Bindi aveva dichiarato, all'interno di un'intervista sulle donne e il potere, che a suo parere alcune ministre erano state scelte "non solo perché brave ma anche perché giovani e belle", consigliando poi le colleghe a puntare più sulla politica che sugli aspetti personali.

Parole tutto sommato normali, ma che subito, nel carrozzone mediatico, sono diventate "Ministre solo giovani e belle"

La Boschi, senza entrare in polemica, ed anzi disegnando un sorriso, ha spiegato di auspicare quantomeno il beneficio del dubbio e ha sottolineato i risultati raggiunti, da lei e dal governo fino a questo punto parlano per lei e per le colleghe.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.