Navigation

Austria, 70 morti sul camion

Si aggrava il bilancio delle vittime i cui cadaveri erano stati scoperti giovedì a bordo di un mezzo pesante

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 agosto 2015 - 12:58

Il bilancio delle vittime in Austria si aggrava. Sono infatti 70 i corpi senza vita rinvenuti su un camion abbandonato in una piazzola di sosta dell'autostrada A4, una cinquantina di chilometri a sud di Vienna.

Lo ha reso noto, venerdì mattina, il ministero degli interni austriaco. I cadaveri, molto probabilmente di profughi che tentavano di emigrare in Europa scappando da conflitti e povertà, sono stati ritrovati giovedì in un camion frigo di origine slovacca con targa ungherese, non lontano dalla frontiera ungherese. In un primo tempo le vittime erano state stimate tra le 20 e le 50.

Le prime indagini delle forze dell'ordine austriache ritengono che le persone possano essere morte per asfissia. Le operazioni sono continuate duraten tutta la notte e, secondo il capo della polizia del Burgeland, tutti i corpi dovrebbero essere stati contati. Le autorità, che stanno pure cercando di individuare l'autista del TIR che ha fatto perdere le sue tracce, non hanno per ora diffuso nessun dato sulle persone morte mentre l'inchiesta medico-legale dovrà stabilire gli esatti contorni della vicenda.

RSI/NEWSLink esterno/Red.MM/ATS/Swing

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.