Navigation

Attentato Istanbul, 11 nuovi arresti

Cittadini stranieri, apparterrebbero a una cellula dell'Isis e sarebbero legati ai kamikaze che martedì hanno colpito l'aeroporto

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 luglio 2016 - 12:44

Le indagini legate all'attentato di martedì scorso all'Aeroporto internazionale di Istanbul proseguono: la polizia turca ha reso noto stamattina che 11 cittadini stranieri sono stati arrestati.

Gli uomini finiti in manette apparterrebbero a una cellula terroristica del'autoproclamato Stato Islamico e sono sospettati di essere legati ai kamikaze che si sono fatti saltare in aria pochi giorni fa.

I nuovi fermi portano a 24 il numero delle persone interrogate dalle forze di sicurezza dopo l'attentato in cui sono morte 44 persone.

Si tratta dell'attacco più grave avvenuto in Turchia dall'inizio dell'anno. I responsabili, secondo voci ufficiose, sarebbero un russo, un uzbeko e un kirghiso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.