Navigation

Afghanistan, talebani tornano a colpire, 28 morti

Autobomba e attacco armato nel centro di Kabul fanno 28 morti e oltre 300 feriti; è l'annunciata "offensiva di primavera"

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 aprile 2016 - 12:51

I talebani tornano a colpire in Afghanistan, dopo aver annunciato una settimana fa l'avvio dell'offensiva di primavera. L'esplosione di un'autobomba ha preceduto un attacco armato proprio nel centro della capitale Kabul. Il bilancio provvisorio è di 28 morti e più di 300 feriti.

Prima l'esplosione di un'autobomba. Poi l'assalto di un gruppo di terroristi armati di fucili automatici. Il centro di Kabul è sotto attacco. Nel mirino, la centrale delle forze di sicurezza afghane.

La zona viene subito accerchiata dai militari. Due terroristi sono riusciti a entrare nella centrale, passando dalla porta d'entrata divelta dall'esplosione. Gli agenti speciali entrano in azione, si sentono dei colpi di arma da fuoco. Stando alle ultime informazioni, tutti i terroristi sono morti.

"Ci sono molti feriti, soprattutto a causa delle scheggie. Da quanto ho sentito però la minaccia è stata neutralizzata, e ora possiamo inviare altre ambulanze per aiutare i civili".

L'azione è stata rivendicata dai talebani. "Questo è solo il primo attacco in Afghanistan, preparatevi" hanno scritto i terroriiti sui social. L'offensiva talebana di primavera - come annunciato una settimana fa - è iniziata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.