Navigation

A Berlino ora c'è il 'letto sospeso''

Contenuto esterno

L’usanza napoletana del 'caffè sospeso', che consiste nel lasciar pagato al bar un caffè in più per un bisognoso, è un’antica quanto originale tradizione filantropica e solidale. Ora in un albergo nel quartiere di Prenzlauer Berg di Berlino chiunque desideri farlo può prenotare una o più camere che poi vengono messe a disposizione gratuitamente ai profughi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 marzo 2022 - 21:23
tvsvizzera.it/fra

Per farlo basta visitare il sito online dell’Associazione Umanistica tedescaLink esterno, scegliere le camere e il numero delle notti che si desiderano prenotare, aggiungere se si vuole servizi come la prima colazione, un pasto caldo o anche attività sportive o culturali e pagare il prezzo agevolato offerto per questa iniziativa dall’hotel.

Quella dei letti d’albergo sospesi è solo uno dei tanti esempi di solidarietà nei confronti dei profughi ucraini. Ogni giorno solo a Berlino ne arrivano fra i sette e i novemila. Ad attenderli c’è un esercito di volontari, assistenti sociali, traduttori, studenti e anche pensionati.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?