Navigation

Trivelle in mare, "sì" della Cassazione al referendum

Ora spetta alla Consulta darne un giudizio di legittimità entro il prossimo febbraio

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 novembre 2015 - 16:41

La Corte di Cassazione dice sì ai sei quesiti referendari, presentati dalle Regioni, contro le trivellazioni in Adriatico per la ricerca petrolifera entro le 12 miglia. Sarà la Corte costituzionale a giudicare l'ammissibilità della proposta referendaria.

Ultimo scoglio da superare, prima dell'eventuale chiamata al voto dei cittadini. Contro le ricerche petrolifere in Adriatico si sono schierate ben dieci regioni italiane. I quesiti referendari per la prima volta sono stati sostenuti dai dieci Consigli regionali (in pratica il doppio del quorum richiesto). Contro le trivellazioni, nel 2011, scese in campo anche il cantautore Lucio Dalla.

Francesco Fredella

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.