Navigation

"Il giubileo? Per gli alberghi è un flop"

Influisce la minaccia terrorista, ma anche il timore del turista laico di trovare troppa gente in città

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2015 - 16:13

L'ombra di Parigi si riflette sul Giubileo, e l'allerta terrorismo sembra scoraggiare chi aveva in programma un viaggio a Roma. Dati alla mano, gli albergatori della Capitale registrano decine di cancellazioni, e chi contava sul traino dell'Anno Santo sta vedendo sfumare le previsioni d'affluenza. Ma a fermare turisti e pellegrini non è solo la minaccia jihadista, e già prima degli attacchi in Francia, anziché decollare, le prenotazioni erano scese rispetto alla media stagionale. Insomma piove sul bagnato, e il Giubileo sembra avere un effetto "boomerang", almeno per le strutture ricettive in regola. C'è poi una realtà parallela e sommersa, impossibile da censire: appartamenti e case vacanze in nero, dove i clienti non vengono registrati. Un problema per il fisco, ma soprattutto per le forze dell'ordine.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.