Navigation

Soldi in Svizzera: i clienti italiani potranno tornare a disporne liberamente

Così ha deciso il Tribunale federale respingendo il ricorso di un istituto luganese

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2015 - 15:08

I clienti italiani potranno tornare a disporre liberamente dei propri soldi depositati in Svizzera. Così ha deciso il Tribunale federale respingendo il ricorso di un istituto luganese. Provare di aver dichiarato i conti al fisco non sarà più obbligatorio per il cliente, al contrario toccherà alla banca dover dimostrare di esporsi così al reato di concorso in autoriciclaggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.