Navigation

Sequestrate 40mila lampadine "Made in Italy" false

Le lampadine sequestrate gdf Como

A Brogeda, la Guardia di finanza sequestra merce prodotta in Cina etichettata come se fosse stata prodotta in Italia

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2015 - 15:04

La Guardia di finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari doganali, ha sequestrato 40'000 lampadine al valico commerciale italo-svizzero di Como Brogeda. Etichettate come prodotte in Italia e a risparmio energetico, la merce in realtà è stata fabbricata in Cina e recava una falsa indicazione.

Il sequestro è avvenuto in seguito al controllo di un autoarticolato proveniente dalla Svizzera, mentre l'immissione sul mercato sarebbe stata a carico di un'impresa italiana.

Sulla confezione di ogni prodotto era stata stampata la bandiera italiana e il carico, del valore di 350 mila euro, è stato sequestrato. Il titolare della ditta importatrice è stato denunciato per vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.