Navigation

Sempre più persone (e più giovani) in assistenza

Nel 2015, a far capo all'aiuto sociale in Ticino sono stati quasi 9 mila; il dato non smette di crescere dal 2010 così come aumentano gli under 26

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2016 - 19:38

Nel 2015, in Ticino, il numero di persone in assistenza sociale ha sfiorato quota 9 mila. Un dato che, dal 2010, non smette di crescere.

Preoccupa la percentuale di giovani, ma -rileva il Cantone- gli under 26 sono anche coloro che rimangono meno tempo in assitenza.

Tra gli indicatori che danno una fotografia dello stato di salute di un paese, c'è anche quello sulle persone che devono fare capo all'assistenza. In Ticino, anche il 2015 ha fatto segnare un aumento.

La media annua si attesta a 8'700 persone con domande attive di prestazioni assistenziali. Rispetto al 2014 l'aumento è 370 persone. Il grafico sull'evoluzione dal 2010 al 2015 [cfr. video] aiuta ad avere un'idea più concreta del fenomeno.

Colpisce il dato relativo all'età: se si prende in considerazione l'insieme dei beneficiari di prestazioni, il 33% ha meno di 26 anni. Commentiamo questo e altri dati con Sara Grignola Mammoli, della Divisione dell'azione sociale e delle famiglie [video].

Il sostegno a circa seimila economie domestiche è costato al Cantone oltre 96 milioni di franchi.

Dalle colonne del Giornale del Popolo, il direttore del Dipartimento sanità e socialità Paolo Beltraminelli rileva che la stabilità dei nuovi casi e il numero di quelli chiusi, portano a un aumento meno veloce rispetto al passato, e che nel confronto cantonale il Ticino la quota di assistenza è inferiore alla media nazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.