Navigation

Rimpasto della giunta lombarda, chi va e chi viene

ansa

L’assessore alle infrastrutture Del Tenno - interlocutore principale per la politica dei trasporti tra Ticino e Lombardia - dovrebbe uscire dalla giunta

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 aprile 2014 - 16:50

L'ufficialità arriverà solo lunedì, ma la linea sul rimpasto della giunta è data: gli assessori resteranno 14, Forza Italia ne avrà uno in meno e subentrerà un esponente del Nuovo Centrodestra, a cui forse spetterà anche un sottosegretario. È questo, a quanto si è appreso giovedì sera, l'accordo raggiunto nella maggioranza che amministra la Regione Lombardia, in base alla proposta avanzata dal governatore leghista Roberto Maroni in merito alla richiesta di riassetto della giunta avanzata da Ncd.

Fra coloro che dovrebbero lasciare la squadra, salvo sorprese, vi è l'assessore alle infrastrutture Maurizio del Tenno, interlocutore principale del consigliere di Stato ticinese e capo del Dipartimento del territorio Claudio Zali sul tema della mobilità transfrontaliera, soprattutto per quanto riguarda il dossier della ferrovia Mendrisio-Malpensa. Tratta, questa, terminata sul versante svizzero, ma lungi dall'essere completata su quello italiano. Al posto di Del Tenno dovrebbe arrivare Alberto Cavalli, anche lui di FI.

ANSA/LudoC.

Tutte le notizie su www.rsi.ch/infoLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.