Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Mercato immobiliare, distensione in Ticino

La libera circolazione ha avuto un impatto sulla disponibilità di alloggi, ma secondo uno studio la situazione si sta normalizzando

Come nel resto della Svizzera, anche in Ticino la libera circolazione delle persone ha avuto forti ripercussioni sul mercato dell'alloggio, specie nel Luganese e nel Mendrisiotto. Uno studio voluto dall'Ufficio federale delle abitazioni mostra però che la situazione si sta normalizzando.

Chi ha cercato casa negli scorsi anni ne ha fatto indirettamente esperienza: la libera circolazione ha avuto un impatto sulla disponibilità di alloggi. Prima qualche difficoltà sul fronte dell'affitto, poi -fra il 2012 e il 2014- la penuria di case da acquistare.

Il fatto è che -stando alle cifre fornite dallo studio commissionato alla School of Management and Law di Zurigo dall''Ufficio federale delle abitazioni- i nuclei familiari stranieri in Ticino sono ormai quasi uno su quattro. Sollo nella regione del Lemano la proporzione è maggiore.

Negli ultimi anni, inoltre, i nuclei familiari bisognosi di un'abitazione sono cresciuti del 7% anche e soprattutto per l'arrivo di persone dall'estero, e con la domanda sono aumentati anche i prezzi. Negli ultimi cinque anni, +13.5%.

Stando alla situazione fotografata nel 2015, però, almeno sul fronte dell'offerta il forte dinamismo dell'edilizia ticinese sembra aver parato il colpo [nel video sopra, le infografiche di dettaglio e l'intervista ad Alberto Montorfani, segretario dell'Associazione economia immobiliare Ticino].

×