Navigation

Immigrazione, Gattiker in visita in Ticino

Il responsabile dell'UFM ha ascoltato le ragioni del cantone di frontiera

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 aprile 2014 - 21:03

Incontro interlocutorio a Bellinzona tra il responsabile dell'Ufficio federla e della migrazione Mario Gattiker e rappresentanti politici ticinesi riguardo la questione deli contingenti sugli stranieri imposti dall'iniziativa votata in febbraio. Il dirigente federale ha detto di essere venuto a sud delle Alpi per ascoltare le ragioni del cantone in cui più di altri si è manifestato disagio per la concorrenza della manodopera estera.

La proposta che Berna sottoporrà all'Unione europea dovrà infatti essere territorialmente equilibrato e dovrà tener conto delle sensibilità locali per evitare indebite penalizzazioni.

A questo scopo il Gruppo di accompagnamento ticinese, del quale fanno parte i rappresentanti del Governo, le parti sociali e della deputazione alle camere federali, presenteranno a Mario Gattiker a fine mese un documento nel quale saranno indicate le aspettative cantonali in merito all'applicazione del nuovo articolo costituzionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.