Navigation

Qualità del suolo svelata dal test delle mutande

L'esperimento è stato promosso da Agroscope e dall'Università di Zurigo. © Keystone / Walter Bieri

Sembra una goliardata ma non lo è: i capi di intimo sono serviti per un esperimento volto a conoscere la quantità di humus nel terreno. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2022 - 17:40
tvsvizzera.it/MaMi

L'humus svolge un ruolo fondamentale per il terreno e lo aiuta a combattere meglio la siccità. È questo il risultato a cui si è giunti attraverso il progetto urbano chiamato "Il test delle mutande"Link esterno lanciato lo scorso anno da Agroscope e dall'Università di Zurigo.

Per valutare la qualità dei suoli svizzeri, nell'aprile del 2021 un migliaio di volontari provenienti da tutte le regioni della Svizzera hanno interrato circa 2.000 slip di cotone in giardini, prati, campi e coltivazioni. Il materiale di 880 siti è poi stato analizzato, ha dichiarato oggi Agroscope in una conferenza stampa a Zurigo.

Più gli slip sono decomposti, più il suolo è sano

I ricercatori hanno esaminato la rapidità di decomposizione dei capi d'intimo in cotone rimasti nel terreno. L'humus contenuto è risultato essere uno dei fattori più influenti sulla velocità di decomposizione e quindi sulla salute del suolo.

"Più materia organica contiene il suolo, più cibo hanno i milioni di organismi del terreno e più velocemente si decompongono i residui", ha spiegato Franz Bender, responsabile del progetto per Agroscopre e l'Università di Zurigo.

Giardini privati e campi agricoli

A presentare il più alto contenuto di humus sono i giardini privati. Rispetto a questi ultimi, i campi agricoli ne hanno in media il 23% in meno. Questa differenza è dovuta principalmente all'uso del compost, che nei giardini è maggiore, e che rilascia preziose sostanze nutritive utili anche come nutrimento per gli organismi del suolo. Dall'esperimento condotto emerge infatti che la decomposizione dei capi di intimo dissotterrati dai giardini privati è più avanzata rispetto ai campi.

Lo studio ha anche dimostrato che un elevato contenuto di humus favorisce l'immagazzinamento dell'acqua nel suolo. "Se vogliamo proteggere l'agricoltura dalla crescente siccità, mantenere alti i rendimenti e produrre in modo più sostenibile, possiamo intervenire sul contenuto di humus", spiega Marcel van der Heijden, responsabile dello studio.

"L'humus agisce come forza motrice per l'intera rete alimentare del suolo. Permette all'ecosistema del suolo di funzionare in modo ottimale e quindi di immagazzinare più acqua", aggiunge il ricercatore. Per aumentare il contenuto di humus, si dovrebbe, ad esempio, avere una copertura permanente del suolo, ridurre le lavorazioni e spargere compost o pacciame.
 

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?