Precipitazioni eccezionali È allerta meteo al sud e nell'est della Svizzera

Suolo completamente allagato alle pendici di un bosco non identificato

Fino a 250 litri di pioggia per metro quadrato in 36 ore.

RSI-SWI

Intense precipitazioni con venti tempestosi hanno investito domenica e lunedì il sud delle Alpi, il Vallese e i Grigioni. Diverse strade sono bloccate, alcuni passi alpini sono stati chiusi e la linea ferroviaria tra canton Uri e Grigioni è interrotta.

Secondo l'ultimo bollettino sui pericoli naturalLink esternoi della Confederazione, in Ticino, Vallese e Grigioni vi è il maggior rischio di inondazioni e colate di detriti. Le piogge e le nevicate sul versante sud delle Alpi e nelle regioni confinanti a nord continueranno fino a martedì mattina.

Alto Vallese e Ticino restano a un grado 4 su 5 per intensità delle precipitazioni, indica l'Ufficio federale di meteorologia e climatologiaLink esterno (MeteoSvizzera).

Oltre alle precipitazioni abbondanti sono attesi anche venti tempestosi, con punte di 160 chilometri orari sulla cresta alpina, regione che insieme al sud delle Alpi e alle Prealpi è esposta a un grado di pericolo dei venti di 3 su 5.


I livelli di pericolo di piena dei fiumi Maggia e Ticino, e dei laghi Maggiore e Ceresio, è 2 su 5. Si temono inondazioni nella regione del Sempione.

Situazione eccezionale

Da sabato a mezzanotte a lunedì mattina, nel Ticino occidentale sono caduti fino a 250 litri di pioggia per metro quadrato. Nel restante versante sudalpino, in Alta Engadina (Grigioni), nella regione del Sempione e nel resto dell'Alto Vallese sono stati registrati fino a 170 litri.


Parole chiave