Pasta e limoni Pandemia e filiera alimentare, tra chi fa affari e chi fatica

L'epidemia di coronavirus ha messo in difficoltà i produttori di alcuni generi alimentari mentre ha favorito la vendita di altri. Il caso di pasta e limoni nel servizio della Radiotelevisione svizzera.

In questo periodo i limoni sono talmente richiesti che la produzione fatica a soddisfare la domanda e il loro prezzo è raddoppiato dall'inizio della pandemia.

Ciò è dovuto anche al fatto che questi agrumi vengono utilizzati come disinfettante naturale. 

Dopo alcune difficoltà iniziali, lo stabilimento di Costieragrumi, in Campania, sta ora lavorando a pieno regime.

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.


Ma se per alcuni gli affari vanno bene, così non è per altri. I pastifici artigianali, ad esempio, hanno subito un duro colpo.  

"La produzione è ripresa, ma a rilento", dice il responsabile della Fabbrica della pasta di Gragnano. "Molti clienti, anche esteri, hanno annullato gli ordini e pure i pagamenti e ci siamo ritrovati con il deposito pieno ", spiega.

Parole chiave