Parco divertimenti La Mini-Europe chiude i battenti

Manifestanti pro e contro la brexit in una miniatura a Mini-Europe a Bruxelles.

Anche le manifestazioni pro e contro la Brexit presente a Mini-Europe: una della ultime miniature del parco.

Keystone / Olivier Hoslet

A trent’anni dalla sia creazione, il parco Mini-Europe di Bruxelles chiuderà i battenti a dicembre. Il terreno su cui si trova è stato destinato ad un centro commerciale: il contratto di affitto arrivava in scadenza e non si è trovato un accordo con la città per prolungarlo.

Mini-EuropeLink esterno è prima di tutto un “invito a viaggiare” attraverso l'Unione europea. I rintocchi del Big Ben, le gondole di fronte al Palazzo del Doge, la Grand-Place di Bruxelles, l’Acropoli di Atene… un tour animato con effetti visivi e sonori di 350 miniature e attrazioni europee.

Tutti i monumenti sono stati ricostruiti fino al minimo dettaglio. Il Big Ben è altro 4 metri. Con i suoi 13 metri di altezza la Torre Eiffel si sporge su un edificio di 3 piani! Tutti gli edifici sono in scala 1:25. P

Per giungere a questo risultatio ben 55 gruppi di studio professionali da 9 paesi membri dell’Ue sono stati contattati per portare a termine l’immane compito di realizzare i plastici. Essi sono stati realizzati mediante una nuova tecnica in grado di riproduce dettagli di eccezionale fedeltà garantendo allo stesso tempo un’ottima resistenza alle intemperie.

Ora tutto questo avrà una fine. Scaduto il contratto d’affitto, a fine dicembre il parco divertimenti chiuderà, come ci racconta il nostro inviato da Bruxelles.


tvsvizzera.it/fra con RSI

Parole chiave