Presentati orari e convogli Nuovi treni diretti tra Svizzera e Paesi vicini

Banchine di una stazione con vista frontale su tre treni con testa aerodinamica; folla osserva uno dei tre

La presentazione, sabato a Zurigo, della nuova flotta: ICE4 (a sinistra), Giruno (al centro, circolerà sull'asse del San Gottardo) e TGV Lyria a due piani (destra).

Keystone / Walter Bieri

Le Ferrovie federali svizzere FFS hanno presentato sabato a Zurigo i nuovi treni che inizieranno a circolare da dicembre, insieme alle quattro compagnie ferroviarie partner con le quali rafforzeranno l'offerta in Europa: la tedesca Deutsche Bahn, la francese SNCF, l'italiana Trenitalia e TGV Lyia (filiale comune di FFS e SNCF).

In un comunicatoLink esterno congiunto, le aziende di trasporto precisano la capacità sarà notevolmente aumentata sulle principali linee che collegano la Svizzera ai Paesi limitrofi.

Un orario più fitto e il maggior numero di posti a sedere risponderanno "alla crescente importanza attribuita allo sviluppo sostenibile e all'aumento della domanda". Tra gennaio e settembre, la domanda di traffico internazionale è aumentata del 10% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Laprima carrozza/ mortice di un treno dal design moderno e aerodinamico al coperto di una stazione

Il nuovo Giruno.

Keystone / Walter Bieri

Con l'Italia

Sull'asse del San Gottardo, circolerà da dicembre il nuovo treno Giruno delle FFS: collegherà Basilea e Zurigo al Ticino. Dalla primavera del 2020 approderà anche a Milano.

Dopo l'apertura della Galleria di base del Monte Ceneri, ovvero a partire dal 201, le FFS e Trenitalia offriranno nuovi e più brevi collegamenti giornalieri tra Italia e Svizzera, che si aggiungeranno a quelli da/verso Milano e Venezia.



Da/verso Parigi

In Francia, dal mese prossimo TGV Lyria rinnoverà l'intera flotta, mettendo in circolazione treni ad alta velocità a due piani di produzione recente. Collegheranno Zurigo, Losanna o Ginevra a Parigi.

Motrice di un treno con la scritta France <> Suisse ritratta di traverso; si vede poco della stazione

Il TGV a due piani.

Keystone / Walter Bieri

L'offerta sarà ampliata del 30%, per una capacità di 18'000 posti al giorno. Tra Zurigo e Parigi, i nuovi TGV (507 posti a sedere il convoglio singolo, 1024 quello doppio) circoleranno sei volte al giorno, ogni due ore in entrambe le direzioni. Losanna avrà sei collegamenti al giorno e Ginevra otto.

Germania

Da dicembre, i viaggiatori in partenza da Coira e Zurigo verso la Germania potranno servirsi dei nuovi treni ICE4, che sostituiranno gli ICE in servizio da grossomodo 30 anni aumentando la capacità di circa il 20%. Il convoglio da 830 posti viaggerà sette volte al giorno da Zurigo verso Francoforte e Amburgo.

In totale, FFS e DB offriranno oltre 40 collegamenti diretti per direzione tra i due Paesi.

Le Ferrovie federali dichiarano infine di voler continuare a sviluppare l'offerta di treni notturni da e per la Svizzera in collaborazione con le Ferrovie austriache ÖBB.

Parole chiave