Navigation

Addio, Maggiolino!

Volkswagen (VW) ha interrotto la produzione dell'ultima versione del "Maggiolino", una delle automobili più iconiche della storia dei motori. L'ultimo esemplare è uscito mercoledî dalla fabbrica di Puebla, in Messico.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 luglio 2019 - 21:03
tvsvizzera.it/Zz/ap con RSI (Tg del 10.07.2019)
Contenuto esterno


Il Maggiolino è stato inizialmente un progetto della Germania nazista. Doveva essere l'utilitaria per tutti, la 'vettura del popolo' (Volkswagen, appunto) per volontà di Adolf Hitler che scelse il progetto presentato dall'ingegnere austriaco Ferdinand Porsche. 

Ma a causa del conflitto mondiale, la fabbrica vicino ad Hannover venne riconvertita per la costruzione di materiale bellico. La produzione in serie (supervisionata dalle autorità d'occupazione britanniche) e il grande successo arrivarono solo dopo la guerra.

Il Maggiolino divenne un simbolo della rinascita economica della Germania e la prosperità della classe media, un esempio di globalizzazione riconosciuto e venduto in tutto il mondo. Un'icona per la controcultura statunitense hippie degli anni '60 e un oggetto entrato nell'Olimpo del design.


Keystone / Str


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.