Navigation

Migros davanti a Coop

Coop e Migros sono a volte ubicate fianco a fianco, sebbene rimangano concorrenti swissinfo.ch

Utile in crescita per Migros, in calo per Coop. I due grandi distributori al dettaglio della Svizzera hanno chiuso il 2005 con risultati contrapposti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 aprile 2006 - 11:26

Nella pubblicazione delle cifre, i due gruppi hanno sottolineato l'abbassamento dei prezzi di numerosi loro prodotti in un mercato sempre più concorrenziale.

Il 2005 è stato un anno in chiaroscuro per i due grandi distributori al dettaglio della Svizzera, che insieme detengono il 70% del mercato alimentare.

Mentre il gruppo Migros, il quale ha pubblicato i suoi risultati mercoledì, ha registrato un notevole aumento dell'utile netto, Coop ha invece dovuto confrontarsi ad un sostanziale calo.

Balzo in avanti dell'utile di Migros

Grazie a programmi di ottimizzazione e a misure di ristrutturazione - indica il comunicato di Migros - la cifra d'affari è cresciuta nel 2005 dello 0,4% a 20,4 miliardi di franchi. E questo nonostante la nuova diminuzione dei prezzi, dell'ordine dell'1,2%, operata nei settori chiave del gruppo.

La lieve progressione a livello di gruppo è dovuta essenzialmente al rincaro del petrolio e all'incremento delle vendite delle industrie Migros.

L'utile netto si è fissato a 699 milioni (+ 28,3% rispetto al 2004), ciò che rappresenta il miglior risultato degli ultimi 5 anni.

Particolarmente positivo è stato il mercato degli articoli a prezzo ridotto M-Budget (aumento delle vendite del 67%), mentre i prodotti con valore aggiunto ecologico, sociale ed etico (Engagement) hanno segnato un leggero calo.

La telefonia mobile con carta prepagata, lanciata sei mesi fa, ha raccolto un grande successo, indica Migros. Stabile invece il mercato della ristorazione.

La quota del capitale proprio è salita del 7,9%, raggiungendo 9,634 miliardi di franchi, il che corrisponde al 57,4% del totale del bilancio.

Per il 2006, Migros prevede ulteriori abbassamenti dei prezzi ed una crescita globale del gruppo dell'ordine dell'1%.

Coop in calo

I risultati 2005 dell'altro grande dettagliante elvetico, pubblicati a metà marzo, sono stati decisamente meno entusiasmanti.

Sebbene il volume d'affari globale del gruppo sia progredito dello 0,2% a 14,9 miliardi di franchi - grazie soprattutto alla riduzione dei prezzi di oltre 800 articoli e all'introduzione di prodotti a buon mercato Prix Garantie - l'utile netto ha registrato una chiara flessione: -15,6% a 270 milioni.

Coop sembrerebbe così aver sofferto maggiormente dell'arrivo in Svizzera, nello scorso ottobre, della catena tedesca a basso costo Aldi.

La quota del capitale proprio è dal canto suo salita dal 37,8 al 40,%, per un totale di 4,6 miliardi.

Soppressione di impieghi

Per quanto riguarda i posti di formazione, con 2900 nuovi apprendisti, la Migros ha raggiunto un nuovo record. Gli impieghi sono però diminuiti di 1223 unità a 81049. Ciò nonostante, Migros rimane il più grande datore di lavoro in Svizzera.

Coop ha invece soppresso 2000 posti di lavoro ed i suoi effettivi contavano, a fine 2005, poco meno di 45'000 persone.

Se l'obiettivo 2006 di conseguire una crescita del giro d'affari dell'1% sarà raggiunto - indica Coop - il personale attuale potrà essere mantenuto.

swissinfo e agenzie

In breve

Creata nel 1925 da Gottlieb Duttweiler, Migros è oggi il più grande distributore al dettaglio della Svizzera e figura tra le 500 aziende più grandi del mondo.

Migros, che è organizzata in cooperative, è attiva anche in settori non alimentari: tra questi si possono citare le scuole per la formazione degli adulti, le librerie, le agenzie di viaggio, le stazioni di servizio e le banche.

Lo stesso vale per Coop, il secondo distributore al dettaglio del Paese: della cooperativa fanno infatti parte i negozi di elettronica, di profumeria, un giornale, una catena di distributori di benzina e una banca.

Nel settore dei prodotti ecologici ed etici, Coop riveste il ruolo di leader.

End of insertion

Fatti e cifre

Cifra d'affari 2005: 20,4 miliardi di franchi per Migros (+0,4% rispetto al 2004); 14,9 miliardi per Coop (+0,2%).
Utile netto 2005: 699 milioni per Migros (+28,3%); 270 milioni per Coop (-15,6%).
Punti vendita a fine 2005: 590 (Migros) e 1437 (Coop).
Collaboratori a fine 2005: 81'049 alla Migros e 44'916 presso Coop.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?